MENU ×
Minchia che luminaria

Minchia che luminaria

La luminaria MINCHIA  in una città sporca e abusata da molti palermitani diventa il paradigma del linguaggio ordinario, fresco e cinico come ci piace essere La luminaria di Via Alloro è certo la più fotografata della città. Recita a grandi lettere MINCHIA e si è incollata al cielo tra i due edifici più moderni, a ridosso di una piccola chiesa e....

BrancaccioShire

BrancaccioShire

Un quartiere solo per un premier solo In genere quando trattando di Palermo si fa riferimento a Brancaccio o allo Zen si innescano meccanismi automatici di esclusione. Sono parole diventate categorie scomode e stereotipate. Brancaccio rappresenta una parte della città lontana da quanto vorremmo ricordare simbolicamente e da ciò che leghiamo a Palermo ed alla sua storia. E’ un quartiere....

Il Mommo è peggio dello spread

Il Mommo è peggio dello spread

Popolano la rete, invisibili iene che non ridono mai Durante l'estate ha fatto impazzire WhatsApp. Momo, la catena di Sant'Antonio più stupida e fastidiosa ma anche non pericolosa che ti scagliava la maledizione attraverso la faccetta della donna deforme se non condividevi. Ma è niente a confronto del fratello maggiore Mommo che perennemente sosta nella rete in apparente....

Ponte Morandi: quando la letteratura ci viene in soccorso.

Ponte Morandi: quando la letteratura ci viene in soccorso.

I ponti possiedono un forte carattere simbolico ed assolvano funzioni salvifiche  Quando  è crollato a Genova il ponte Morandi mi trovavo in vacanza sulla spiaggia di Realmonte, in provincia di Agrigento. Acque cristalline e popolate da pesci, sabbia chiara e frullata come il borotalco. L'ho saputo da mamma e dalla sua vertiginosa ansia che a partire da un accaduto catastrofico si era....

Matteo Salvini, la lama del coltello e la mosca verde

Matteo Salvini, la lama del coltello e la mosca verde

La faccenda della Diciotti comincia ad essere attrattiva per le mosche verdi come le casacche dei leghisti Il ministro dell’Interno ha sequestrato in mare un centinaio di persone, più la Marina militare, un paio di giornali (ormai buoni per incartarci le orate di allevamento), più miliardi di neuroni di buona parte degli italiani che sono rimasti congelati sui social. Sei....

Carica altre notizie