MENU ×
Penna in Buca. Rubrica di Viviana Stiscia. Terza puntata: Manchi

Penna in Buca. Rubrica di Viviana Stiscia. Terza puntata: Manchi

Resterò qui ad aspettarti per contemplare le tue sempre cangianti forme
 
Sentirti a pochi passi, sapendo di non poterti avere, è strazio per me. Frutto proibito, moltiplicatore di desiderio e dolore d'astinenza. Esco che è appena giorno ed il profumo del pane caldo mi racconta di te. E non mi importano i tuoi tanti anni, tu resti bella, sinuosa come un nastro e profumata come allora.
 
IMMAGINE

Lo so che mi diresti che sei da prendere col cucchiaino, ormai, ma io farei coppa delle mie mani per contenerti.  Lo so che la bella stagione sciupa lo splendore di te vestita d'inverno. Ma io resterò qui ad aspettarti per contemplare le tue sempre cangianti forme entro quegli abiti bizzarri e trasparenti, sotto quel candido cappellino che ami tanto. 
Ceder vorrei al desiderio! Oh, se solo tu movessi un passo, se i tuoi baci non fossero velenoso nettare per me, correrei giù per le scale a risentir nel pane il tuo profumo e, fetta dopo fetta, lo spalmerei di te, Nutella mia!
 
Photo: Carlo Baiamonte